top of page

"Luce e tradizione " - Domenico Pellegrino celebra il Ballo dei Diavoli a Prizzi con le sue opere luminose

Prizzi (Palermo) 24 marzo 2024 - Un nuovo intervento artistico firmato da Domenico Pellegrino aggiunge una nuova dimensione alla celebrazione del Ballo dei Diavoli. L'artista siciliano ha deciso di onorare questa antica tradizione con tre opere luminose, realizzate in legno e dipinte con smalti acrilici,con le iconiche luci delle luminarie, che catturano lo spirito e l'energia delle feste del sud Italia.


Le opere, illuminate con le tipiche luminarie delle festività meridionali, saranno esposte a partire dalla Domenica delle Palme, il 24 marzo, e rimarranno in mostra fino alla fine delle celebrazioni pasquali. Successivamente, saranno trasferite nella vetrina di Pasqua della sede Pro Loco, dove saranno visitabili tutto l’anno.


Questo intervento artistico aggiunge ulteriore fascino e profondità alla già ricca tradizione del Ballo dei Diavoli, offrendo ai visitatori un'esperienza visiva e emotiva unica nel suo genere. Con queste opere, Domenico Pellegrino celebra e perpetua l'eredità culturale e spirituale di Prizzi, rendendo omaggio alla lotta millenaria tra il Bene e il Male che continua a ispirare e affascinare generazioni di persone.


L’artista è stato invitato dall’Associazione Turistica Pro Loco "Hippana" di Prizzi.









La Pasqua a Prizzi

Nel borgo siciliano si celebra la Pasqua in un modo speciale, una tradizione che si ripete anno dopo anno.Ogni anno, la domenica di Pasqua, il piccolo comune di Prizzi si trasforma nel palcoscenico di una millenaria lotta tra il Bene e il Male, tra la rinascita primaverile e il freddo inverno. Questo antico rito, conosciuto come il Ballo dei Diavoli, ha catturato l'attenzione del mondo intero.Il Cristianesimo ha interpretato questa tradizione come una simbolica battaglia tra la Morte e la Vita, culminante nel trionfo di quest'ultima con la resurrezione di Cristo. Nella rappresentazione, la Morte, vestita di giallo e armata di balestra, si muove tra la folla assistita dai Diavoli, vestiti di rosso, per selezionare le "vittime" che condurrà all'inferno. Tuttavia, per riscattare le loro anime, i prescelti devono offrire un obolo, come contributo all’auto finanziamento della manifestazion. Nel mezzo delle grida e dell'incitamento, compare il simulacro della Madonna, ancora vestita a lutto, nel tentativo di riabbracciare il Cristo risorto. Il Ballo dei Diavoli rappresenta il persistente sforzo delle forze del male di impedire questo abbraccio. Nonostante sembri trionfare due volte, al terzo tentativo i Diavoli vengono sconfitti e uccisi dagli Angeli. Mentre le campane suonano festose, la Madonna, ora vestita di celeste, raggiunge finalmente suo Figlio: è la vittoria del Bene sul Male.

Questa antica celebrazione continua a essere un simbolo di speranza e rinnovamento, richiamando l'attenzione su temi universali di vita, morte e rinascita. Il Ballo dei Diavoli a Prizzi rappresenta una testimonianza tangibile della forza dell'umanità nel perseguire la giustizia, la redenzione e la vittoria finale del Bene.



La Pro Loco

L'Associazione Turistica Pro Loco "Hippana" di Prizzi costituita il 18 Settembre 1963 è una delle più antiche della Sicilia, rappresenta, non solo per i Soci ma anche per tutti i cittadini, la più importante e storica Associazione del paese. Come tutte le Pro Loco, l’Associazione nasce con lo scopo di promuovere e salvaguardare la cultura, la storia e le tradizioni identitarie del luogo sede di attività.


L’artista

Domenico Pellegrino, nato nel 1974, è un rinomato artista siciliano, noto per le sue sculture e installazioni urbane luminose. Il suo lavoro si distingue per la fusione tra patrimonio culturale e visione futuristica, reinterpretando elementi della cultura mediterranea in forme contemporanee e innovative.Conosciuto come l'"artista della luce", Pellegrino si distingue per la sua capacità di utilizzare in modo innovativo le luci tradizionali delle feste del Sud Italia, trasformandole in opere d'arte visiva. Oltre alla luce, esprime la sua arte attraverso la scultura, utilizzando tecniche artigianali tramandate da generazioni.Le sue opere policrome, ispirate alla sicilianità e al Mediterraneo, spesso dedicate ai supereroi, rappresentano un mix di elementi tradizionali e contemporanei. Nel 2019, ha partecipato alla Biennale d'arte di Venezia con "I'm the Island" e "Cosmogonia Mediterranea", quest'ultima un omaggio ai migranti che attraversano il Mediterraneo.Nel 2024, ha partecipato alla Biennale di Malta con l'opera "Palma", celebrando la storia millenaria del Mediterraneo. Ha collaborato con brand del mondo della moda come Hermès, firmando il progetto epr le vetrine delle boutique d’Italia  "Odissea umana”, con Dior realizzando una grande opera luminosa per la boutique di Taormina.


Pellegrino è noto anche per le sue installazioni pubbliche, come quella al Porto di Procida nel 2022, che celebra la cultura e la storia locale, e la “barca sospesa” realizzata per e-on sul lago di Garda, un manifesto di denuncia contro il cambiamento climatico. Le sue opere sono state esposte in tutto il mondo, conquistando il riconoscimento internazionale.Pellegrino insegna arte in una scuola periferica di Palermo e coinvolge attivamente gli studenti in progetti artistici partecipativi. Ha tenuto numerose mostre personali e ha contribuito a collezioni museali in Italia e all'estero. La sua filosofia artistica mira a stimolare la ricerca, creare connessioni e ispirare un futuro migliore attraverso l'arte.


Il Ballo dei Diavoli

di Domenico Pellegrino


presentazione 

ore 20 del 24 marzo 2024

Piazza F.sco Crispi, Prizzi



Installazione urbana

Dal 24 al 31 marzo 2024


Comments


bottom of page